×

Attenzione

EU e-Privacy Directive

Questo sito si serve di cookie per gestire autenticazione, navigazione e altre funzioni. Servendoti del nostro sito acconsenti al collocamento di questo tipo di cookie sul tuo dispositivo.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Hai rifiutato i cookie. Questo diniego può essere revocato.

 

Primo Biennio Secondo biennio  Quinto anno
  Italiano    
  Storia    
  Inglese    
  Seconda Lingua    
  Informatica    
  Matematica    
  Economia Aziendale    
  Discipline giuridiche economiche    
  Biologia    
  Fisica    
  Chimica    
  Scienze della terrra    
  Geografia    
  Scienze motorie e sportive     
  Religione    

 

 "Turistico"

Il Diplomato nel Turismo, oltre ad una solida formazione culturale di base, ha competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali. Interviene nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa turistica inserita nel contesto internazionale.

E’ in grado di:

  • gestire servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico, culturale, artigianale, enogastronomico del territorio;
  • collaborare a definire con i soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio e i piani di qualificazione per lo sviluppo dell’offerta integrata; utilizzare i sistemi informativi, disponibili a livello nazionale e internazionale, per proporre servizi turistici anche innovativi;
  • promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale; - intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Turismo” consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati in termini di competenze:

  1. Riconoscere e interpretare: - le tendenze dei mercati locali, nazionali, globali anche per coglierne le ripercussioni nel contesto turistico, - i macrofenomeni socio-economici globali in termini generali e specifici dell’impresa turistica, - i cambiamenti dei sistemi economici nella dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e nella dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali diverse.
  2. Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica, fiscale con particolare riferimento a quella del settore turistico.
  3. Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi di gestione e flussi informativi.
  4. Riconoscere le peculiarità organizzative delle imprese turistiche e contribuire a cercare soluzioni funzionali alle diverse tipologie.
  5. Gestire il sistema delle rilevazioni aziendali con l’ausilio di programmi di contabilità integrata specifici per le aziende del settore Turistico.
  6. Analizzare l’immagine del territorio sia per riconoscere la specificità del suo patrimonio culturale sia per individuare strategie di sviluppo del turismo integrato e sostenibile.
  7. Contribuire a realizzare piani di marketing con riferimento a specifiche tipologie di imprese o prodotti turistici.
  8. Progettare, documentare e presentare servizi o prodotti turistici.
  9. Individuare le caratteristiche del mercato del lavoro e collaborare alla gestione del personale dell’impresa turistica.
  10. Utilizzare il sistema delle comunicazioni e delle relazioni delle imprese turistiche.

“AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING”

 

Il Perito in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze specifiche

  • nel campo dei macro-fenomeni economici nazionali e internazionali,
  • della normativa civilistica e fiscale,
  • dei sistemi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo),
  • degli strumenti di marketing,
  • dei prodotti assicurativo-finanziari
  • dell’economia sociale.

Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informaticheper operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa.

E’ in grado di:

  • Partecipare al lavoro organizzato e di gruppo con responsabilità e contributo personale
  • Operare con flessibilità in vari contesti affrontando il cambiamento;
  • Operare per obiettivi e per progetti;
  • Documentare opportunamente il proprio lavoro;
  • Individuare, selezionare e gestire le fonti di informazione;
  • Elaborare, interpretare e rappresentare dati con il ricorso a strumenti informatici;
  • Operare con una visione trasversale e sistemica;
  • Comunicare con linguaggi appropriati e con codici diversi;
  • Comunicare in due lingue straniere anche su argomenti tecnici.

In particolare, è in grado di assumere ruoli e funzioni in relazione a:

  • Rilevazione dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;
  • Trattamenti contabili in linea con i principi nazionali ed internazionali;
  • Adempimenti di natura fiscale (imposte dirette ed indirette, contributi);
  • Trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell’azienda;
  • Lettura, redazione e interpretazione dei documenti contabili e finanziariaziendali;
  • Controllo della gestione;
  • Reporting di analisi e di sintesi;
  • Utilizzo di tecnologie e programmi informatici dedicati alla gestione amministrativo/finanziaria.


“RELAZIONI INTERNAZIONALI E MARKETING”

 

L'articolazione Relazioni Internazionali per il Marketing si contraddistingue per la presenza di discipline quali Relazioni internazionali e Tecnologie della comunicazione che sottolineano la connotazione del diplomato quale esperto della comunicazione aziendale, in particolare in lingua straniera, la cui professionalità si realizza principalmente a livello di relazioni e di comunicazioni internazionali. 

Per chi : 

Questo indirizzo è indicato per chi ha una buona predisposizione per le lingue straniere e alle attività di relazione e comunicazione, ed è interessato a:

  • conoscere e utilizzare più lingue straniere
  • lavorare nel settore turistico
  • lavorare in un'azienda curando il settore comunicazione e marketing
  • lavorare e comunicare secondo principi nazionali ed internazionali
  • lavorare con il computer
  • diventare un esperto nella comunicazione aziendale in ambito nazionale e internazionale

  Profilo professionale

  Il diplomato in questo indirizzo:

  • ha buone competenze comunicative nelle lingue straniere
  • una conoscenza ampia e solida del mondo e dei problemi dell'impresa
  • un'ampia preparazione culturale

  è in grado di: 

  • rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili in linea con i principi nazionali ed internazionali
  • redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali
  • gestire adempimenti di natura fiscale
  • collaborare alle trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell'azienda
  • svolgere attività di marketing
  • collaborare all'organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali
  • utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di amministrazione, finanza e marketing

 

 

“SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI”

 

Come il Diplomato in Amministrazione, Finanza e Marketing ha competenze generalinel campo

  • dei macro-fenomeni economici nazionali e internazionali,
  • della normativa civilistica e fiscale,
  • dei sistemi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo),
  • degli strumenti di marketing,
  • dei prodotti assicurativo-finanziari
  • dell’economia sociale.

Integra le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa. 

E’ in grado di:

  • Partecipare al lavoro organizzato e di gruppo con responsabilità e contributo personale;
  • Operare con flessibilità in vari contesti affrontando il cambiamento;
  • Operare per obiettivi e per progetti;
  • Documentare opportunamente il proprio lavoro;
  • Individuare, selezionare e gestire le fonti di informazione;
  • Elaborare, interpretare e rappresentare dati con il ricorso a strumenti informatici
  • Operare con una visione trasversale e sistemica;
  • Comunicare con linguaggi appropriati e con codici diversi;
  • Comunicare in due lingue straniere anche su argomenti tecnici. 

In particolare, è in grado di assumere ruoli e funzioni in relazione a: 

  • Rilevazione dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili; 
  • Trattamenti contabili in linea con i principi nazionali ed internazionali; 
  • Adempimenti di natura fiscale (imposte dirette ed indirette, contributi); 
  • Trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell’azienda; 
  • Lettura, redazione e interpretazione dei documenti contabili e finanziari aziendali;
  • Controllo della gestione;
  • Reporting di analisi e di sintesi; 
  • Utilizzo di tecnologie e programmi informatici dedicati alla gestione amministrativo/finanziaria. 

L’articolazione SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI si caratterizza inoltre per il riferimento sia all’ambito della gestione del sistema informativo aziendale sia alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi. 
Tali attività sono tese a migliorare l’efficienza aziendale attraverso la realizzazione di nuove procedure, con particolare riferimento al sistema di archiviazione, all’organizzazione del sistema della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica.